Lunedì, 25 Settembre 2017

La Pinacorteca di Varallo

Occhi puntati sulla Pinacoteca

 

pinacoteca3Varallo. “Occhi puntati sulla Pinacoteca” è il titolo che la Fondazione Enzo Hruby ha scelto per il doppio appuntamento che ha avuto luogo il 12 luglio a Varallo (VC) per inaugurare il nuovo sistema di videosorveglianza di Palazzo dei Musei, progetto che si colloca a solo un anno di distanza dalla presentazione dell’avanzato sistema di videosorveglianza del Sacro Monte.
Il brindisi a Palazzo dei Musei è stato accompagnato da interessanti visite guidate alle collezioni della Pinacoteca e da un emozionante concerto del quartetto d’archi del Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano offerto dalla Fondazione Enzo Hruby alla Città di Varallo.

Nell’elencazione delle attività quotidiane in un museo
– ha dichiarato per l’occasione il Presidente della Pinacoteca Mario Remogna - viene quasi sempre dimenticata quella della custodia dei valori esposti, neanche facesse parte intrinsecamente degli arredi di palazzo. Ma per un museo come il nostro, vincolato a contributi economici incostanti, il problema da risolvere è fra i più gravosi: l’ignorarlo e l’affrontarlo in modo inadeguato può comportare pesanti ricadute. Nel farsene carico invece la benemerita Fondazione Hruby, con una generosità pari alla fama ormai conquistata sul piano nazionale, offre a chi si occupa del problema una sicurezza prima sconosciuta. In questa bella vicenda valsesiana c’è però un altro motivo si soddisfazione: negli ultimi decenni si è spesso dato per morto il mecenatismo che per circa due secoli aveva dato vita a tutto quello che il Palazzo dei Musei ha espresso e in parte continua a valorizzare. Ebbene, questo intervento della Fondazione smentisce tutto ciò, collocandosi come unico anello che si collega a splendidi e insperati esempi di donazioni private. L’ascendenza valsesiana della famiglia Hruby ha dunque trovato modo di esprimersi inserendo tecnologie aggiornate a tutela e valorizzazione della Istituzione in cui il talento artistico della valle si è espresso. Un segno di vitalità e generosità così spontaneo e sincero richiede tutta la nostra gratitudine.

 Il nuovo progetto sostenuto a Varallo dalla Fondazione Hruby è stato realizzato dalla società Centro Sistemi Antifurto di Torino, che ha provveduto all’installazione di telecamere poste a sorveglianza degli ingressi di Palazzo dei Musei e della seconda sala della Pinacoteca, dove è stata da poco riallestita la cappella del Sepolcro della Vergine, i cui affreschi provengono dal Sacro Monte così come molte altre opere presenti nel percorso museale.
Questo sistema consente di ottenere un ottimo risultato in termini di sicurezza e di valorizzazione di Palazzo dei Musei e in futuro il sistema potrà essere ulteriormente ampliato per ottenere una totale copertura dell’area espositiva all’interno della Pinacoteca.

“La Fondazione Enzo Hruby – ha dichiarato il suo Vice Presidente Carlo Hruby - ha deciso di intervenire per la seconda volta in poco meno di un anno a Varallo spinta non solo dall’alto pregio dell’oggetto dell’intervento ma anche e soprattutto per la splendida accoglienza e collaborazione da parte delle Istituzioni cittadine, particolarmente sensibili verso il tema della sicurezza del patrimonio culturale. E’ stato quindi un piacere offrire nuovamente un contributo nella città alla quale la nostra famiglia è legata da molti anni e che rappresenta in maniera evidente la ricchezza del patrimonio culturale italiano, così ampiamente diffuso sul territorio. Lo stupore dei visitatori che per la prima volta scoprono a Varallo le opere straordinarie conservate nella Pinacoteca ci fa comprendere quanto questi beni debbano essere fatti conoscere ad un pubblico sempre più ampio. Proprio come è avvenuto nel progetto di videosorveglianza del Sacro Monte, ci auguriamo che gli strumenti offerti dalla nostra Fondazione possano essere di ausilio in tal senso sfruttando le possibilità offerte dai moderni sistemi di sicurezza, che oggi non si limitano a garantire la massima tutela dei beni protetti ma diventano anche un efficace strumento per la promozione e la valorizzazione del patrimonio culturale”.

pinacoteca2   pinacoteca1   pinacoteca4   pinacoteca5   pinacoteca6