Domenica, 24 Settembre 2017

Mostra a Castel Sant'Angelo

Mostra “Capolavori dell’Archeologia: Recuperi, ritrovamenti, confronti”

Roma, Castel Sant'Angelo
Dal 20 maggio al 5 novembre 2013

mostraNel 2013 si è svolta a Roma, a Castel Sant’Angelo, la mostra “Capolavori dell’Archeologia: Recuperi, ritrovamenti, confronti”, dedicata ai beni recuperati dalle Forze dell’Ordine e organizzata dal Centro Europeo per il Turismo in collaborazione con la Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico-Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della Città di Roma. Aver messo in sicurezza questa mostra è per la Fondazione Enzo Hruby motivo di orgoglio perché rappresenta il primo felice incontro con il Centro Europeo per il Turismo e, allo stesso tempo, il proseguimento di un rapporto di proficua collaborazione e reciproca stima con le Forze dell’Ordine preposte alla tutela dello straordinario patrimonio culturale del nostro Paese.
La mostra ha messo in luce la fondamentale azione svolta delle Forze dell’Ordine per la protezione e la difesa dei beni artistici e archeologici dell’Italia. Le opere in esposizione, infatti, sono state al centro di importanti attività di recupero e ritrovamento, grazie alle quali è stato possibile far rientrare nelle loro sedi reperti archeologici rubati, trafugati da scavatori clandestini o esportati illecitamente dal nostro Paese.
Seguendo il percorso espositivo, i numerosi visitatori hanno potuto comprendere il continuo pericolo di saccheggio e dispersione a cui è sottoposto l’immenso patrimonio italiano e apprezzare il grande lavoro scientifico e di ricerca che sta alla base del ritrovamento di materiale archeologico appartenente alle diverse tipologie maggiormente a rischio, insieme alla storia, spesso avvincente e sempre complessa, del loro ritorno a casa.
Il progetto di protezione della mostra “Capolavori dell’Archeologia: Recuperi, ritrovamenti, confronti è stato realizzato dalla società Umbra Control di Perugia attraverso un sistema antintrusione e di protezione puntuale delle opere, esposte nelle Sale di Clemente VII, di Clemente VIII, di Apollo e della Giustizia.