Domenica, 24 Settembre 2017

Basilica di Santa Maria dei Miracoli


BasilicapNell'ambito della protezione del patrimonio culturale italiano contro furti, sottrazioni e vandalismi, la Fondazione Enzo Hruby ha sostenuto, insieme alla società Allarm Sud di Andria, gli oneri economici per la protezione della Basilica di Santa Maria dei Miracoli, importante complesso devozionale ad Andria (BT).
Luogo di culto e di devozione mariana fin dal ‘500, il santuario è composto dalla sovrapposizione di tre chiese. La prima racchiude l’originaria cripta in cui fu rinvenuta l’Immagine della Madonna e custodisce sull’altare l’affresco mariano che  ispirò la fede popolare. Attraverso le scale interne all'edificio si accede alla Chiesa Intrermedia, caratterizzata da affreschi raffiguranti la Crocifissione, e alla Basilica Superiore che, costruita nella prima metà del XVII secolo, risulta caratteristica per le membrature di tipo classico rinascimentale e per le modanature di stile barocco.
L’opera più importante della Basilica è lo splendido soffitto a lacunari che si estende fino al presbiterio e si conserva pressoché inalterato da quando venne realizzato nel 1633. Intagliato e ornato con doratura e decorazioni policrome, è composto da 128 lacunari ottagonali e da tre dipinti seicenteschi.
Il grande valore storico artistico di questo manufatto e dell’intero complesso rendono evidente l’importanza della sua protezione. Il progetto è stato realizzato dalla stessa Allarm Sud, che ha instattato un sistema di videosorveglianza costituito da 11 telecamere di ultima generazione finalizzato alla tutela dei visitatori e delle opere presenti all’interno della Basilica e  un impianto di rilevazione incendio, fondamentale in un edificio che presenta molte strutture in legno.

RASSEGNA STAMPA
pdfSCARICA IL PDF

Chiesa rupestre intp Controsoffittop Madonnap Navatap